“L’Italia che non ci sta. Viaggio in un paese diverso”, martedì 21 gennaio a Roma la presentazione del libro di Francesco Erbani

Home » News » Eventi » “L’Italia che non ci sta. Viaggio in un paese diverso”, martedì 21 gennaio a Roma la presentazione del libro di Francesco Erbani

Martedì 21 gennaio alle ore 20:00, presso la libreria L’Altracittà, in via Pavia 106 a Roma, Francesco Erbani presenterà il suo libro “L’Italia che non ci sta. Viaggio in un paese diverso”, Giulio Einaudi Editore. Dialogherà con l’autore Renate Goergen, Responsabile marchio di Le Mat Europe.

Francesco Erbani in questo libro racconta storie di “un’Italia che non ci sta, che resiste, si dà da fare, e che va sperimentando nuove forme comunitarie, nuovi lavori, nuovi sistemi cooperativi, nuovi modi di abitare, nuove relazioni con il territorio, un nuovo ambientalismo, nuove virtù civiche, reagendo così alla crisi e al riproporsi, nonostante le smentite della storia, di smaglianti modelli economici, di comportamenti individuali e collettivi, di valori ispirati al consumismo se non alla dissipazione.”

Il viaggio dell’autore si dipana tra paesi in via di spopolamento dell’Appennino, aree industriali in crisi, e metropoli. Attraversa centri storici, come il Rione Sanità a Napoli, e periferie, come il Borghetto San Carlo a Roma.

Dalle esplorazioni svolte seguendo le regole del mestiere del cronista, “l’andare a vedere, l’ascolto, il contatto diretto”, emerge il quadro di una resistenza che “non ha nulla di passivo, ha poco di difensivo e molto invece si fonda sulla tenacia, sulle conoscenze, sulle visioni, sullo spirito di servizio nei confronti di una collettività. Sullo scambio di esperienze, sull’innesto di forze nuove o di ritorno in un ambiente che ha tradizioni vive e consolidate, ma che potrebbero fossilizzarsi. Come ogni resistenza (a cominciare da quella con la R maiuscola) assume anche il conflitto.”

Francesco Erbani, giornalista, scrive sulle pagine culturali di «la Repubblica» e si occupa, tra l’altro, di paesaggio e patrimonio culturale. Tra i suoi ultimi libri, ricordiamo Roma. Il tramonto della città pubblica (Laterza 2013), Pompei, Italia (Feltrinelli 2015), Roma disfatta (Castelvecchi 2016, con Vezio De Lucia) e Non è triste Venezia (Manni 2018). Ha vinto il premio Cederna e il premio Bassani.

Renate Goergen ha fatto parte dell’equipe che ha lavorato con Franco Basaglia per il superamento dell’ospedale psichiatrico di Trieste e la realizzazione dei servizi territoriali sostitutivi, ha fondato “Le Mat”, rete europea di imprese sociali che gestiscono alberghi, è stata nel consiglio di amministrazione di Banca Etica, ora vive in Sicilia e produce olio extravergine di oliva.

L’incontro è organizzato da IfoRD, Libreria L’Altracittà, Associazione Laura Lombardo Radice, Cooperativa Pangea-Niente Troppo.